Che si tratti di un matrimonio tradizionale, moderno o una fusione di culture sul territorio una cosa è certa, il tuo matrimonio perfetto in Sardegna sarà indimenticabile.

Photo credit:  Claudia Legarreta

La Sardegna da sempre ha un grandissimo punto di forza, è un territorio dalle mille sfaccettature che si sviluppa tra mare e monti ed è estremamente ricco paesaggi romantici e incontaminati.

E’ una terra di profumi, colori e tradizioni che in ogni periodo dell’anno si veste di forti colori e atmosfere bellissime. Un’isola di incredibile ricchezza enogastronomica che offre il meglio sia nella cucina marinara, che in quella vegetariana e nei menù di carne.

Ma organizzare le tue nozze in modo esemplare richiede davvero una grande cura meticolosa e oggi desidero darti 3 consigli utili per aiutarti!

1. Il Fil rouge: per un’attenzione ai dettagli impeccabile

Perché tutto sia legato, armonioso e perfetto, è necessario dare un tema al tuo matrimonio in Sardegna.

Il fil rouge ha lo scopo di rendere unica la tua giornata, caratterizzarla in base al tuo stile e soprattutto far si che l’insieme degli elementi che compongono questo giorno così importate non siano tra loro disconnessi ma al contrario legati e ben studiati.

Photo credit: Valorie Darling

Dovrai innanzitutto domandarti quale tipologia di matrimonio tu e la tua dolce metà sognate. Sarà proprio questa infatti l’informazione che prima di tutto dovrai condividere con la tua lei o il tuo lui… Elegante, minimal, country, green. Come desideri le nozze?

Ricorda inoltre che ogni stagione in Sardegna ha delle peculiarità ben precise e soprattutto dei colori caratteristici e unici più o meno adatti alla palette scelta. Il consiglio? In base al periodo lasciati ispirare dai colori e dai profumi che lo splendido territorio offre. Un esempio? In autunno il borgogna, l’arancio e il color cioccolato mentre in primavera e in estate, il rosa, l’azzurro, il blu, il verde e tutti i colori dalle sfumature naturali della terra.

Da non dimenticare poi che l’idea del fil rouge spesso nasce dalla location, da un dettaglio rappresentativo della coppia o da una nuance per trasformarsi poi nella linea guida che caratterizza l’allestimento, il design e l’intero progetto floreale.

2. Matrimonio in Sardegna: per vivere il tuo sogno d’amore in una location esclusiva

Una delle prime scelte che dovrai affrontare è quella della giusta location in cui festeggiare il matrimonio. Dovrai considerare tutte le possibilità e le opzioni diversi mesi prima della data della nozze per essere certa/o di realizzare e vivere il tuo sogno d’amore in una wedding venue esclusiva dell’isola. La tua.

Photo credit: Same Blake

Una volta opzionata, il consiglio è quello di rispettare lo stile della stessa e di conseguenza il tema delle tue nozze. Prestare attenzione alla stagione in cui verranno celebrate e infine considerare il tuo desiderio, le tue esigenze e quelle degli invitati.

3. Sardegna e tradizioni: per sorprendere gli invitati con un menù personalizzato locale

Uno degli step da considerare dopo aver scelto la tua location ideale, è la selezione del menù.

Se quello che proprio non vuoi far mancare al tuo wedding day è un banchetto ricco dei tipici sapori sardi con un connubio di gusti e tradizioni, puoi creare a tuo piacimento il menù del grande giorno. Dovrai considerare diversi aspetti e curare ogni dettaglio per renderlo perfettamente lineare alla terra in cui celebrerai le nozze.

La parte più importante è sicuramente la definizione del menu, ossia le portate che offrirai agli invitati e il modo in cui verranno servite. Un vero e proprio “percorso del gusto” tra pietanze di pesce e piatti di carne fino ai tradizionali formaggi, salumi e gli immancabili dolci degli sposi.

Ora non ti resta che combinare il tuo budget, il tempo a disposizione e i tuoi desideri entro la data delle nozze per dare vita al wedding day dei tuoi sogni.

Da dove iniziare? Leggi il mio articolo su come pianificare nozze perfette